• + 39 347 315 1957
  • iaksaworld@gmail.com

Krav Maga

Krav Maga

I metodi di Difesa Personale di seguito presentati appartengono al Ju Jitsu, sport menzionato nell’elenco delle discipline sportive riconosciute dal CONI. Il metodo Krav Maga segue le linee guida attualmente in vigore in seno al medesimo settore di ASI, Ente di Promozione Sportiva nazionale riconosciuto dal CONI, che regolamentano l’attività competitiva, amatoriale, formativa e didattica del settore Ju Jitsu.

IL PRESENTE REGOLAMENTO E’ INDICATIVO DI METODOLOGIE DI SVILUPPO/SPECIALIZZAZIONE AVENTI BASI TECNICHE E PRINCIPI PROVENIENTI DAL JU JITSU ed ha validita’ dal 1 gennaio 2018.

                            

REGOLE GENERALI  

 

Art. 1. Allievi

Art. 2. Tecnici / Insegnanti

Art. 3. Equiparazione livelli allievi e tecnici provenienti da altre organizzazioni

Art. 4. Abbigliamento Federale

Art. 5. Organigramma Federale

Art. 6. Partecipazione a corsi di altre federazioni e insegnamento ad altri enti o Istituzioni

Art. 7. Calendario attività

Art. 8. Norme transitorie

Art. 9. Violazioni e sanzioni

 

Art. 1 ALLIEVI

Per ottenere i riconoscimenti di grado (ad eccezione d

el livello principiante assegnato al momento dell’iscrizione) è previsto un esame tecnico pratico. Il passaggio e l’ammissione all’esame è a totale discrezione del tecnico coordinatore del corso in base alle capacità, alla partecipazione e all’apprendimento raggiunto.

L’esame può essere svolto in piena autonomia dal Tecnico referente del corso che annoterà sul budo pass IAKSA la data e il conseguimento del nuovo grado. L’allievo potrà fare stampare la dicitura corrispondente al suo grado sulla maglietta IAKSA o del proprio team.

  • Principiante / Beginner: grado ricevuto automaticamente al momento dell’iscrizione ad un corso e alla IAKSA.
  • Praticante / Practicing : l’esame si potrà svolgere trascorso un periodo che va dai 6 mesi a 1 anno di frequenza del corso nella qualifica di Allievo Principiante.
  • Avanzato / Advanced : l’esame si potrà svolgere dopo un periodo che va da 1 a 2 anni di frequenza del corso nella qualifica di Allievo Praticante e lo svolgimento di almeno uno stage nazionale (visibile dalla registrazione sul Budo Pass).
  • Esperto / Expert: l’esame si potrà svolgere dopo un periodo che va da 1 a 2 anni di frequenza del corso nella qualifica di Allievo Avanzato e lo svolgimento di almeno due stage nazionali (visibile dalla registrazione sul Budo Pass).
  • Specialista / Specialist: qualifica aggiuntiva ottenibile frequentando stage o corsi  sull’uso specifico di sistemi di difesa o armi tipiche o atipiche. La qualifica di Specialista sarà annotata sul budo pass Iaksa e avrà a fianco la specifica (es. specialista kubotan o specialista  coltello) a seconda dello stage o del corso potrà essere definito anche un livello di specializzazione (es. specialista utilizzo del coltello Esperto).

  

Art. 2 TECNICI/INSEGNANTI

Per ottenere i riconoscimenti del grado di Tecnico valido per l’insegnamento,  IAKSA fa riferimento alle normative del Coni e si appoggia ad Asi con cui ha  firmato un accordo che prevede di seguire i parametri formativi indicati dalle specifiche linee guida. La disciplina di riferimento è il Ju Jitsu.

Per quanto riguarda la parte tecnica, il passaggio e l’ammissione all’esame, come per i passaggi di grado precedenti, è a totale discrezione del tecnico coordinatore del corso in base alle capacità, alla partecipazione e all’apprendimento raggiunto. Tuttavia per poter svolgere l’esame da tecnico, l’allievo dovrà frequentare il corso nella qualifica di Allievo Esperto per almeno 1 anno e  dovrà avere svolto (e annotato sul budo pass) almeno 20 ore di stage nazionali con differenti Maestri IAKSA o di prestigio nazionale/internazionale.

L’esame deve essere concordato con la dirigenza IAKSA e prevede un costo aggiuntivo di 50 euro relativo alle pratiche di esame e 150 euro per il rilascio del diploma. In caso l’allievo non superi l’esame potrà ripeterlo gratuitamente.

L’esame dovrà essere svolto da una commissione tecnica composta da almeno 1 maestro IAKSA esterno.

Al Neo Tecnico verrà regalata la maglietta IAKSA con impresso il rispettivo grado che dovrà indossare obbligatoriamente ad ogni evento ufficiale.

Allenatore / Trainer / 1° LIVELLO: insegna in tutti i corsi allievi con la supervisione diretta o indiretta di un Istruttore, non rilascia gradi.

Istruttore / Instructor / 2° LIVELLO: insegna in tutti i corsi allievi in maniera autonoma, rilascia i relativi gradi, avvia la formazione di preparazione al grado di allenatore.

Maestro / Master Instructor/ 3° LIVELLO E SUCCESSIVI: insegna in tutti i corsi allievi e rilascia i relativi gradi, forma Allenatori e Istruttori, può fare parte di una commissione autonoma e rilasciare il grado di Allenatore e di Istruttore.

Maestro Formatore / Master Instructor Trainer: insegna in tutti i corsi allievi e rilascia i relativi gradi,  forma Allenatori, Istruttori e Maestri, organizza stage e corsi specifici formativi, comprensivi della parte teorico, fiscale, legale e sanitaria con l’ausilio delle varie professionalità e sempre previo accordo della Dirigenza IAKSA.

Direttore Tecnico / Technical Director: insegna e qualifica tutti i gradi Allievi e Insegnanti e designa i Maestri Formatori, valuta i programmi di passaggio di grado e i sistemi di valutazione, formazione e partecipazione alle varie attività, compresa quella competitiva.

Fondatore / Founder: Maestro Emerito / Master Emeritus e Caposcuola / Headchief (cariche onorifiche per chi ha contribuito alla crescita e all’evoluzione della scuola) collabora con tutti i gradi di insegnamento e coordinamento.

Coordinatore: viene eletto ogni anno dal Presidente IAKSA in stretta collaborazione con il vice Presidente, i dirigenti e i Maestri di settore. Ha il compito di coordinare tutta l’attività stabilendo date, luoghi e argomenti relativi a stage, gare, corsi di formazione nazionali; coordina ogni altra attività necessaria alla vita sociale e sportiva del settore. Propone alla Dirigenza, nel rispetto dei conti economici, abbigliamento, marketing e attività inerenti.

Art. 3 Equiparazione livelli allievi e tecnici provenienti da altre organizzazioni.   

Gli atleti di Krav Maga che abbiano svolto l’attività in altre organizzazioni, possono fare richiesta di ottenere paritetico livello. La valutazione dell’allievo è totalmente demandata al tecnicodi riferimento.

Per quanto concerne l’eventuale equiparazione di livelli tecnici, la valutazione spetta alla Dirigenza Iaksa che chiederà parere tecnico al coordinatore di settore. Resta obbligatorio corrispondere i relativi costi federali, 50 euro iscrizione e 150 euro il diploma.

 Art. 4 Abbigliamento Federale

 In considerazione delle svariate realtà che compongono IAKSA, ad ogni tecnico/gestore di corsi, viene lasciata la più ampia discrezionalità circa l’utilizzo di abbigliamento recante loghi e scritte personalizzate. E’ gradita la stampa del logo ufficiale IAKSA KRAV MAGA (scudetto iaksa con scritta krav maga all’interno) all’altezza del cuore.

In ogni caso vengono fin da ora eliminate le cinture di gradazione ed i kimono dall’abbigliamento ufficiale. Pertanto  a  tutti  gli  appartenenti  a  IAKSA  K.M.  è  consigliato  dotarsi  di  pantaloni  multitasche  e  d e l l a m a g l i e t t a / f e l p a  f e d e r a l e  o  d e l  p r o p r i o  c o r s o / a s d .

 L’abbigliamento ufficiale IAKSA potrà essere richiesto alla dirigenza.

In occasione di stage, gare e / o manifestazioni ufficiali,  l’atleta  dovrà sempre essere munito delle seguenti  protezioni e avere una maglietta ufficiale del team di appartenenza o a IAKSA:

Uomini:

  • Conchiglia (obbligatoria);
  • Guantini a mano aperta (tipo mma/ facoltativi)

Donne:

  • Conchiglia (facoltativa);
  • Paraseno (obbligatorio)
  • Guantini a mano aperta (tipo mma/ facoltativi)

I corsi specialistici tenuti da IAKSA Krav Maga soggetti a implementazione sono:

  • Combattimento e difesa a terra;
  • Antiaggressione Femminile;
  • Kubotan;
  • combattimento e difesa da bastone;
  • combattimento e difesa da coltello;
  • difesa da strada;
  • difesa in auto;
  • difesa con l’utilizzo di spray antiaggressione;
  • Tiro dinamico con pistola;
  • Tiro dinamico con armi lunghe;
  • Corso BLSD;
  • Combattimento reale (real combat);
  • Preparazione atletica negli sport da combattimento;
  • Boot camp;
  • Psicologia nella difesa personale

 

Art. 5 Organigramma Federale

Il presidente IAKSA International è il Dott. Giandomenico Bellettini. Il vice presidente IAKSA International è il M° GHERARDI Paolo, il Segretario e Responsabile Marketing è la Dirigente Bortot Lorena.

Il consiglio direttivo è formato dai dirigenti IAKSA e dai Maestri responsabili corso con più di 20 iscritti. Il responsabile tecnico del settore IAKSA KRAV MAGA, è il M° ZIVERI Giancarlo.

A quest’ultimo è assegnato, fin da ora, in virtù delle indiscusse conoscenze e capacità tecniche, nonché in qualità di artefice fondatore del settore IAKSA Krav Maga, la qualifica di “FONDATORE”, con simboli di riconoscimento personalizzati.

 

Art. 6 Partecipazione a corsi di altre federazioni e insegnamento ad altri enti o Istituzioni

IAKSA è un organizzazione democratica il cui fine unico e solo è quello sociale, sportivo e di miglioramento tecnico. Tutti gli allievi e tecnici hanno piena libertà di partecipazione ad iniziative di altre organizzazioni, si chiede tuttavia di dare la precedenza assoluta alle attività interne e di non utilizzare i loghi e i canali informativi IAKSA per pubblicizzare altri eventi, se non concordato con la Dirigenza. 

Art. 7 Calendario attività

Al fine di rendere il più visibile possibile il calendario delle manifestazioni/stage/corsi/esami federali, gli stessi verranno inseriti sul sito ufficiale IAKSA.

Ogni tecnico regolarmente iscritto a IAKSA KM può organizzare stage personali diretti al proprio “bacino di utenza” comunicando tempestivamente al responsabile di settore data e luogo scelti.

È PROIBITO organizzare eventi in concomitanza con eventi federali (nella stessa settimana).

Onde evitare un accavallarsi di date, è pertanto necessario che i Tecnici organizzatori comunichino le proprie volontà con adeguato anticipo affinché il coordinatore di settore possa stabilire un calendario il più possibile in linea con le singole esigenze.

IAKSA, nella persona del responsabile di settore, si riserva di scegliere date e luoghi per   eventuali stage o corsi con docenti internazionali, necessari per la promozione e la diffusione della nostra organizzazione sul territorio.

 

Art. 8 Norme transitorie 

I livelli attuali di allievi e tecnici conseguiti in seno a IAKSA settore KM saranno automaticamente rapportati e convertiti nei nuovi livelli, rappresentati nel presente regolamento.

L’adeguamento al nuovo regolamento dovrà essere applicato da tutti gli iscritti IAKSA KM nel più breve tempo possibile.

 

Art. 9 Violazioni e sanzioni 

Qualsiasi violazione e/o il mancato rispetto del presente regolamento, saranno valutati dalla dirigenza IAKSA, dal coordinatore del settore KM i quali, esaminati i singoli episodi, decideranno la tipologia di provvedimento e/o sanzione da applicare al trasgressore sino alla decadenza del titolo IAKSA K.M. conseguito, con relativa cancellazione dall’albo federale e dai relativi siti.